Terrorismo – Il fanatismo delle idee – Dalle B.R. ad Al Qaida
7 dicembre 2017
La preoccupante inconsapevolezza di essere soft-targets
8 gennaio 2018

Il QR code per un controllo accessi intelligente e conveniente

Avete mai pensato di inviare un QR code per gestire il flusso di visitatori e fornitori autorizzati ad accedere alla vostra struttura? Se non lo avete mai fatto, ci sono molti validi motivi per valutare l’utilizzo dei codici QR code come credenziali virtuali al posto dei badge tradizionali.

Esiste un’intera gamma di soluzioni Axis per il controllo accessi basate su QR code da tenere in considerazione: queste non solo riducono i costi di acquisto, gestione, stampa, distribuzione e smaltimento di tessere fisiche, ma hanno anche un enorme impatto positivo sull’ambiente e sulle emissioni di carbonio. È nella natura di Axis l’abbracciare filosofie di sostenibilità e dematerializzazione come mezzo per allontanarsi dai componenti fisici – a favore di quelli virtuali – nella sua offerta di sicurezza e di controllo accessi.  Soluzioni aperte che offrono liberta di scegliere e combinare hardware e software e di integrarli con altri sistemi, inclusi i sistemi di sorveglianza in uso e che possono essere utili per qualunque cosa, dall’identificazione di base e il controllo degli accessi alla gestione avanzata degli accessi.

Una soluzione Axis con QR code integra in particolare un’analitica video QR a bordo delle telecamere IP e /o delle sue video door station in combinazione con l’AXIS A1001 Network Door Controller. Questo rende la vita più facile ai clienti ed è completamente conforme alle linee guida ONVIF. Se è vero che le soluzioni con QR code non sono ideali per richieste di sicurezza complesse, si rivelano invece molto utili per migliorare l’efficienza della gestione dei visitatori nelle aree comuni di un edificio o di una proprietà.

Un primo esempio è quando un visitatore esterno riceve un QR code sul suo cellulare, consentendogli di entrare direttamente nella vostra struttura o in un parcheggio senza doversi fermare alla reception, un risparmio di  tempo e un servizio in più in grado di potenziare le attenzioni nei confronti ad esempio di un cliente.  Un secondo scenario, tipico in molte situazioni, è la gestione delle consegne fuori orario, quando il personale non è presente: per poter accedere a aree specifiche della vostra struttura, il fornitore mostra semplicemente il suo QR code – già presente sul suo dispositivo mobile – davanti all’AXIS Video Door Station, che darà possibilità di accesso semplificando le operazioni e facendo risparmiare tempo.

Un altro interessante caso di utilizzo per i codici QR si ha quando questi sono integrati con la tecnologia di riconoscimento targhe, per gestire il parcheggio degli ospiti delle strutture alberghiere: in questo caso un ospite può fornire il numero di targa della propria auto al momento della prenotazione della camera e ricevere un QR code, che gli permetterà di entrare direttamente nel garage dell’hotel – oltre a utilizzare il codice QR, l’ospite potrebbe anche accedere semplicemente tramite il suo numero di targa all’interno della struttura.

Un’ulteriore soluzione che coinvolge un QR code è il suo utilizzo in combinazione con l’audio. In questo caso Axis ha sviluppato una soluzione che utilizza audio clip IP incorporate nei propri intercom. Un esempio tipico si ha quando un codice QR viene presentato all’ingresso di un parcheggio e viene rifiutato: in tal caso, verrà inviato un messaggio vocale dall’Axis Video Door Station che ne indicherà il motivo e consiglierà al visitatore di premere il pulsante di chiamata per essere collegato ad un operatore remoto.

Infine, se il controllo accessi è integrato in un sistema di videosorveglianza Axis, la telecamera IP Axis può avere a bordo camera l’analitica del QR code: questo permette di sostituire i costosi lettori di codice QR. Un altro elemento risulta pertanto evidente: con Axis è possibile ottenere la dematerializzazione tramite l’utilizzo di QR code per migliorare la gestione dei visitatori nei siti. Questo permette di ridurre i costi associati alle credenziali fisiche tradizionali, con un minor impatto sull’ambiente, per un controllo accessi più intelligente.

Utilizzare i QR code come credenziali virtuali al posto dei badge tradizionali per gestire il controllo accessi permette all’utente finale non solo di ridurre i costi, ma soprattutto di potersi concentrare sulla propria attività senza preoccuparsi della sicurezza dei flussi della struttura.

A cura di: Sylvain Trompette, BDM Access Control Southern Europe, Axis Communications

Download PDF
Condividi sui Social Network:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SAFETY & SECURITY MAGAZINE

Una volta al mese riceverai gratuitamente la rassegna dei migliori articoli di Safety & Security Magazine

Rispettiamo totalmente la tua privacy, non cederemo i tuoi dati a nessuno e, soprattutto, non ti invieremo spam o continue offerte, ma solo email di aggiornamento.
Privacy Policy