Gli ambiti della “Communication Security” e “Communication and Information System” nella gestione delle informazioni classificate in Italia

Gli ambiti della “Communication Security” e “Communication and Information System” nella gestione delle informazioni classificate in Italia

Proteggere le informazioni classificate in un mondo interconnesso Dopo aver trattato in un precedente articolo [Car1] le definizioni fondamentali in ambito nazionale e internazionale per le informazioni classificate con riferimento alle norme vigenti, ed aver introdotto in un secondo articolo [Car2] gli elementi portanti su cui si basa l’Organizzazione Nazionale di Sicurezza che in Italia,…

La tutela delle informazioni classificate in Italia

La tutela delle informazioni classificate in Italia

Introduzione Tutelare le informazioni rilevanti e vitali, assoggettate a una classifica di segretezza, riguardanti la sicurezza di uno stato è uno dei punti strategicamente fondamentali per la difesa di una nazione e delle sue istituzioni. L’inevitabile scambio di informazioni di natura classificata tra le molteplici entità governative politiche e amministrative, del comparto intelligence [Leg1], degli…

Le informazioni classificate in ambito nazionale e internazionale

Le informazioni classificate in ambito nazionale e internazionale

Introduzione Si parla e si legge a volte di informazioni classificate, informazioni riservate, di classifiche di segretezza, di qualifiche di sicurezza, o anche, come di recente per l’emergenza COVID19, di informazioni non classificate controllate. Ma cosa si cela dietro a queste locuzioni che, nella maggioranza dei casi, sono conosciute solo in modo superficiale per il…

Gestione del rischio: dagli standard ISO alle applicazioni per i sistemi a supporto delle decisioni (DSS)

Gestione del rischio: dagli standard ISO alle applicazioni per i sistemi a supporto delle decisioni (DSS)

I concetti di rischio e di gestione del rischio negli ultimi 15 anni hanno trovato applicazione in un numero di settori operativi sempre più ampi, a volte anche non strettamente tecnici, come per il caso nel nostro Paese nell’ambito della prevenzione della corruzione [Car1, Car2]. È proprio in questa tipologia di casi che ci si…

Valutazione del rischio corruzione nei processi lavorativi della PA: come vanno le cose a sei anni dal primo Piano Nazionale Anticorruzione?

Valutazione del rischio corruzione nei processi lavorativi della PA: come vanno le cose a sei anni dal primo Piano Nazionale Anticorruzione?

Il Piano Nazionale Anticorruzione presentato nel 2013 [PNA1], a valle della legge n. 190/2012 sull’anticorruzione [Leg1], ha posto le basi per un’ambiziosa attività di verifica analitica nell’intera Pubblica Amministrazione (PA) dei processi lavorativi, con riguardo ai possibili eventi di corruzione che li potrebbero interessare. La norma ha voluto, sin dal 2013, privilegiare un approccio orientato…

Arriva il sistema EES per aumentare l’efficacia dei controlli ai confini dell’Unione Europea

Arriva il sistema EES per aumentare l’efficacia dei controlli ai confini dell’Unione Europea

Da tempo nell’Unione Europea (UE) si discute di come incrementare e rendere più efficienti i controlli ai confini esterni dell’Unione. L’incremento dei flussi migratori in ingresso all’UE e anche la dolorosa apparizione, negli ultimi 15 anni, di attacchi terroristici che hanno colpito il cuore dell’Europa rendono necessaria una gestione sempre più oculata delle frontiere e…

I database internazionali sugli eventi terroristici: RAND e GTD

I database internazionali sugli eventi terroristici: RAND e GTD

I fenomeni della violenza politica [1], del terrorismo internazionale [2] e la possibile proliferazione di armi di distruzione di massa [3]– armi non convenzionali di natura CBRNe (Chemical, Biological, Radiological, Nuclear and explosive) – costituiscono, dall’attentato alle Twin Towers di New York dell’11 settembre 2001, gli argomenti più dibattuti nell’arena politica e diplomatica internazionale. Alla…

Non proliferazione delle armi di distruzione di massa: a che punto siamo?

Non proliferazione delle armi di distruzione di massa: a che punto siamo?

La diffusione delle armi di distruzione di massa, denotate dall’acronimo WMD (Weapon of Mass Destruction), rappresenta un’oggettiva minaccia [Ter1] per la pace e la sicurezza internazionale. Il contrasto alla proliferazione di tali armi è diventato nel corso degli ultimi anni una crescente priorità nelle discussioni a livello internazionale. Il concetto di WMD, inteso come arma…

Violenza politica, sicurezza alimentare e flussi migratori: l’arma letale della “fame”

Violenza politica, sicurezza alimentare e flussi migratori: l’arma letale della “fame”

L’aumento di movimenti estremisti e il verificarsi di attacchi terroristici in uno scenario di diffusa violenza politica in molte regioni del mondo ha fatto crescere negli ultimi anni la preoccupazione a livello mondiale per il sempre più ingente numero di comunità affette da instabilità politico-economica. Tali scenari conflittuali, spesso esacerbati anche dai disastri naturali ed…

Analisi del rischio e anticorruzione: come valutare al meglio i processi lavorativi?

Analisi del rischio e anticorruzione: come valutare al meglio i processi lavorativi?

L’approvazione in Italia della Legge 190/2012 sull’anticorruzione [1] e le indicazioni fornite nel primo Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) del 2013 [2] hanno introdotto degli elementi di significativa novità nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA) italiana. Il concetto di corruzione, come definito nella norma del 2012, assume un’accezione ampia, tale da ricomprendere un malfunzionamento dell’Amministrazione a…